News

3 weeks ago

ReFuel Solutions

#MEETTHETEAM
Tommaso D'Angelo 📚📜

Law gratuated in July, Tommaso is practicing working on commercial litigation for local companies and other corporate matters.

Focusing on his university course in law matters, he's opening his background to venture capital and alternative finance ones attending a training course, “Business Angels & Crowdfunding”, at the University of Camerino @universitacamerino .

Tommaso's great skill is to keep the balance in the team always having a good advice in every situation with a special look on legal sides.
...

View on Facebook

1 month ago

ReFuel Solutions

ELETTRICO O BIODIESEL KIT?

Negli ultimi anni si sente sempre la parola “elettrico”, in tutte le sue forme, associata al settore dei trasporti. L’abbiamo sentita talmente tanto che ormai siamo convinti non ci possa essere altro se non quella nel futuro dell’automotive.
L’abbiamo sentita talmente tanto che ormai qualsiasi altra parola è diventata “sbagliata” e priva di senso: il futuro è l’elettrificazione, punto e basta.
ReFuel Solutions non crede alle soluzioni semplici e a tutta questa propaganda. Non siamo qui per combattere l’elettrificazione in favore dei motori a gasolio come molti ci dicono. Non ci sentiamo in competizione con l’elettricità. Siamo convinti che nel mercato dei trasporti ci sia spazio per chiunque voglia fare del bene all’ambiente, qualsiasi sia la tecnologia che propone.
Semplicemente ci siamo resi conto che ci sono alcuni contesti in cui l’elettrificazione non potrebbe dare gli stessi benefici dei Biocarburanti.
Un esempio:

- Consideriamo innanzitutto un impiegato che fa pochi chilometri al giorno e si sposta in città. Per questo tipo di utente una piccola auto elettrica o ibrida sarebbe l’ideale. Ha infatti il tempo per caricare le batterie, a casa o in ufficio, ed emette pochi gas inquinanti nell’area cittadina.
Esatto, abbiamo detto “pochi” e non “zero”, bisogna essere consapevoli che l’auto a zero emissioni non esiste. Chiariamo un attimo questo punto perché non vogliamo essere fraintesi: con il mix produttivo di energia elettrica che attualmente abbiamo, usare un’auto elettrica vuol dire spostare le emissioni dalla città ad una centrale elettrica fuori città, cosa che ha senso, perché si tutelano i cittadini. Inoltre, un auto, qualsiasi essa sia, emette polveri sottili altamente cancerogene da freni e gomme. Tutto questo senza considerare la produzione e il successivo smaltimento dei veicoli, che teniamo per ora da parte ma che merita attenzione.

- Consideriamo ora un camion che deve percorrere lunghi tragitti e trasportare merci pesanti. La tecnologia delle batterie non è ancora abbastanza matura da permettere a questo camion di svolgere lo stesso lavoro del camion a gasolio. Il motivo è che la densità energetica delle batterie è ancora di molte volte inferiore a quella degli idrocarburi. Questo si traduce in un camion elettrico molto più pesante e con molto meno spazio per il carico merci, dunque un camion meno redditizio. Per quanto riguarda il discorso della sostenibilità ambientale, le enormi batterie necessarie sono tutt’altro che “green” e il veicolo si muove prevalentemente fuori città, dove stanno già inquinando le centrali elettriche sopra citate.
Se tutte le auto e camion diventassero elettriche nel giro di pochi anni, la domanda di energia elettrica crescerebbe a tal punto da obbligare la costruzione di nuove centrali inquinanti. Le rinnovabili non sono infatti pronte per seguire un trend così veloce come sembra essere quello dell’elettrificazione.
Noi crediamo che la transizione debba attuarsi dove ha senso ed essere lenta e graduale, una “corsa all’elettrico” sarebbe dannosa per l’ambiente.

Dopo questo esempio, risulta chiaro che un’elettrificazione dei mezzi pesanti è prematura, ma allora si pone un problema: come fare a rendere questi mezzi meno inquinanti?
E’ qui che entrano in gioco i biocarburanti.
Iniziamo dunque a parlare di biocarburanti, in particolare di Biodiesel. Se il camion sopracitato utilizzasse biodiesel come carburante, le emissioni di CO2 e PM sarebbero notevolmente abbattute, senza grandi costi di conversione dei mezzi a diesel già circolanti.

Se vogliamo si può vedere questa conversione come un migliore utilizzo del parco mezzi già esistente, in previsione di una ipotetica futura sostituzione con mezzi a batteria (quando la tecnologia lo permetterà).
I vantaggi non sono però solo legati all’utilizzo del Biodiesel, ma anche alla sua produzione, che può dare vita a una virtuosa economia circolare degli oli esausti, evitando che finiscano nelle falde acquifere, inquinando più dei gas di scarico dei mezzi a motore.

Ma di questa economia circolare parleremo in un altro post!

Federico De Pietri
ReFuel Solutions
...

View on Facebook

1 month ago

ReFuel Solutions

🏭 Linear economy is how mobility worked and works since ever: a highway to the accumulation of waste product without the possibility of following the rhythms of nature to dispose it. That’s #petroleum economy.

🌿 The #biofuel economy, on the other hand, is circular. It takes from nature and returns to nature with a neutral balance. No damage, no toxic products.

♻ #Biodiesel is a totally renewable fuel that can be produced from vegetable oils, even used frying oils: these can be collected and transformed into a fuel that comes from the fields, but which has not taken land from the food sector.

💪🏼Cities can create positive circles in which citizens actively participate in services and #sustainablemobility.

But that is not all! Biodiesel also has many advantages from the point of view of polluting emissions, but we will see this in another post.

See you soon!

#ReFuelSolutions
...

View on Facebook

1 month ago

ReFuel Solutions

#MEETTHETEAM
Marco Di Mola ⚙

Currently at his last year of Vehicle Engineering, Marco has been 3 years in Parma Formula Student Team, 2 as Head of suspension Departement, and one as Technical Director for the whole car, improving teamwork and leadership skills.

Started his first business at the age of 21, opening a B&B in the city of Parma, and from here on went on improving his business development skills in many projects.

Marco is an amazing scheduler and, in addition to his great business skills, he keeps the organization in the team especially when deadlines are approaching.

#REFUELSOLUTIONS
...

View on Facebook